Slide background

Spedizione in Madagascar: Conservare il Reef di Coralli con la Community Conservation 

Madagascar : "ottavo continente" del mondo e la quarta più grande isola; un paese che offre sia la promessa e il paradosso per la conservazione.

Una culla evolutiva della biodiversità, il Madagascar è la patria di piante straordinarie e animali trovati in nessun altro luogo sul nostro pianeta. E' anche uno dei paesi più poveri del mondo. La gente ha fame di nuove strade, ospedali, scuole e posti di lavoro che dipendono in larga misura allo sviluppo delle risorse naturali.

Con i colleghi di WCS (Wildlife Conservation Society), abbiamo recentemente intervistato la prima comunità guidata Aree Marine Protette (AMP) in Madagascar. Queste aree offrono vera speranza per la conservazione della barriera corallina e la gestione della pesca su piccola scala sotto l'ombra di un emergere dello sviluppo di petrolio e gas, della deforestazione, della pesca illegale e il cambiamento climatico. 

Negli ultimi anni il Madagascar è impegnato a triplicare AMP del paese , sostenendo un approccio basato sulla Community Conservation. Lavorando con le comunità locali di pescatori in Madagascar nord-ovest, WCS ha sviluppato piani di gestione per i due parchi marini nazionali: Ankarea e Ankivonjy. La nostra spedizione è arrivata pochi giorni dopo che questi due parchi marini sono stati creati e definiti dalla legge.

Passiamo circa 80 ore sott'acqua dove troviamo una comunità di coralli sani con notevole diversità che conta oltre 5.200 coralli e invertebrati e oltre 9.000 pesci di barriera. I nostri risultati forniscono una base solida per le aree appena protette . Il corallo vivo copre circa il 55 per cento delle barriere, un incremento sostanziale tra quattro anni fa, quando la cifra media circa del 30%.

A fronte di tre decenni di indagini da parte degli scienziati di WCS Dr. Tim McClanahan e il dottor Nyawira Muthiga queste barriere si confermano essere tra le migliori nell'Ovest dell'Oceano Indiano.

Autore articolo : Dr. Emily Darling coordinates WCS’s global coral reef monitoring initiative in Kenya, Madagascar, Fiji, the Solomon Islands, Indonesia, and the Caribbean with funding from the John D. and Catherine T. MacArthur Foundation. As a David H. Smith Conservation Research Fellow, Emily also investigates climate refuges for coral reef conservation. WCS has worked in Madagascar for over 30 years and employs 50 staff members. Follow Emily on Twitter at:@EmilySDarling.

Se sei interessato e vuoi leggere l'intero articolo in lingua originale puoicliccare quicliccare qui

Slide background

Riempi il form qui sotto per avere informazioni maggiori

Voglia di partire?

Se vuoi maggiori informazioni sull'isola Ankazoberavina o sulla riserva naturale di Nosy Anka, poi contattarci compilando il form qui di seguito sarà nostra cura ricontattarti al più presto.
Se preferisci puoi anche contattarci telefonicamente ai seguenti numeri:

ITALIA : +39 335 5609838 oppure +39 348 2650783
MADAGASCAR : +261 320480280

                    

Facebook

Vai all'inizio della pagina